Be Positive!

La tua mente è qualcosa di meraviglioso, complesso e sei solo tu a decidere come manovrarla. Dimmi la verità, quante volte ti ritrovi più concentrata sul devo che sul voglio? Quante volte a fine giornata sei arrabbiata con te stessa e con gli altri perchè non sei riuscita a fare ciò che desideravi?

Milton nel paradiso perduto scrive

La mente è il proprio luogo,
e può in sé
fare un Cielo dell’Inferno,
un Inferno del Cielo.

Niente di più vero!

Quindi come puoi rendere la tua vita un Paradiso?

Semplice, si fa per dire, d’ora in poi rifiutati di interpretare negativamente qualsiasi situazione. Cerca un lato positivo in tutte le difficoltà che ti trovi davanti, trasformale in sfide come dicevamo la settimana scorsa. Ma soprattutto dedicati al raggiungimento degli obiettivi che ti sei preposta, impegnando la tua mente in qualcosa di nuovo le impedirai di pensare negativamente.

Gioia Gottini, qualche anno fa, ha pubblicato un libro meraviglioso intitolato Un fallimento ti salverà

Io sinceramente lo consiglio, perchè, come ho già detto più volte dobbiamo uscire dall’idea occidentale del fallire come onta e entrare nella filosofia orientale del fallire come insegnamento, dobbiamo festeggiare il tentativo e le nuove competenze acquisite proprio grazie al fallimento. Siamo sincere, forse non lo sai ma, a volte, uno sbaglio è la migliore delle cose che possa succedere, come cadere dalla bicicletta. Nel momento in cui capisci che, in fondo, di fallimenti non si muore, anzi spesso ci si rialza ancora più forti e più determinati, allora sarai pronta per vivere la vita meravigliosa che ti aspetta. E la cosa bella è che è applicabile a tutte le aree della tua vita, dal lavoro alla sfera personale.

A volte tendiamo a incaponirci in alcune situazioni (per dovere, per convenzione sociale o per orgoglio) che in realtà non ci rendono felici, ma la paura di dire di aver fallito ci impedisce di uscirne. Però, pensaci bene, chiudere un capitolo della tua vita che ti rende insoddisfatta o, peggio ancora, infelice o frustrata non è la cosa migliore che puoi fare per te stessa e per la tua salute mentale?

Insomma, sinceramente chi desidera davvero vivere nell’infelicità? Chi non vorrebbe essere soddisfatto al 100% della propria vita? Conosci davvero qualcuno che vorrebbe essere felice  al 50% della propria relazione o al 30% del proprio lavoro?

Adesso, chiariamoci, non voglio dirti che se non sei contenta del tuo lavoro ti devi licenziare o che sei così non ti senti soddisfatta del tuo rapporto amoroso devi lasciare il tuo compagno, lungi da me darti un consiglio del genere!

La cosa che dovresti fare è trasformare tutto ciò che non ti piace o non ti va a bene del tuo rapporto del tuo lavoro in qualcosa di positivo, viverlo come una sfida e non più come un fardello. O almeno provarci.

Una delle regole chiave per il successo in qualsiasi ambito della tua vita e accettare la realtà del cambiamento e andare avanti.

Cambiare è bello, ma anche accettare è altrettanto bello 

Spesso l’infelicità e la negatività derivano dalla negazione di una certa azione, scusa il gioco di parole. Prendere atto dell’immodificabilità di alcuni eventi e l’accettazione delle conseguenze è il primo passo per vivere positivamente. L’incapacità di superare una situazione negativa è un limite che spesso tende a bloccare le persone anche per anni, a renderle infelici, insoddisfatte e spesso rancorose.

Pensaci bene, magari in passato hai fatto una scelta sbagliata che ha prodotto risultati negativi e conseguenze dolorose, siamo sinceri l’abbiamo fatto tutti almeno una volta, ma questo non ci ha reso le persone stupende che siamo oggi? Non ti ha reso più forte e capace di affrontare meglio alcune situazioni che altrimenti non saresti stata in grado di affrontare? A tutti gli effetti non è una sfida che hai vinto?

Il regalo più grande che puoi fare a te stessa è chiudere col tuo passato, in fondo non puoi più modificarlo, giusto? Quindi perché continuare a rimuginare su qualcosa di immodificabile mentre potresti concentrarti sul presente e vivere in modo positivo?

Un piccolo esercizio

Pensa a qualcosa che non ti piace in questo momento della tua vita, qualcosa che stai vivendo come un problema.

Pensa alla prospettiva peggiore che potrebbe prendere la situazione.

Accettala e fai di tutto perché non si verifichi.

Ora cerca di capire cosa c’è di buono all’interno di questo problema, cerca la sfida.

Trasforma il problema in una nuova opportunità.

Decidi che da oggi in poi interpreterai qualunque esperienza negativa in modo positivo, imparando, cogliendo le opportunità. Concentrati sugli obiettivi che ti sei data per il futuro dimentica il passato e vai avanti come un treno.

Ti stupirai come eliminando tutte le negatività dalla tua testa la tua mente si riempirà in modo naturale di emozioni positive in fondo è solo quando strappi le erbacce che i fiori possono crescere.

8 thoughts on “Be Positive!

  • Un articolo molto interessante e che fa riflettere…anche se quello di cui parli non sempre è facile da mettere in atto, bisognerebbe almeno provarci! 🙂

  • Molto interessante, mi piace molto riflettere sul tema della positività, del rialzarsi dopo un fallimento e dell’accettazione. Ho seguito un po’ la disciplina della mindfulness, e sto provando ad esercitare l’accettazione, perché cercare di non pensare oppure, al contrario, crogiolarsi nella tristezza o nel dolore non fa mai bene…sono ancora molto lontana dall’accettare tutto con serenità e poi passare all’azione in modo positivo…però ci stiamo lavorando! Ehehe, grazie per questo spunto di riflessione 🙂

    • Grazie Agnese, la mindfulness è sicuramente una tecnica che aiuta tantissimo, accettare e, a volte, lasciare andare è una vera salvezza

  • Quanto è vero!
    sono reduce da un “abbandono” della facoltà attraverso la quale potevo realizzarmi e far vedere quanto valevo per una non meno difficile ma che ha tanti “ma, forse e se” .
    È possibile accettare il fallimento. lungo, ma possibile.

    • Ogni fallimento ti porta più vicina al successo, certo la strada non è mai facile, ma, forse, se fosse semplice non sarebbe un vero successo. Forza ❤

  • Sai, calza proprio a pennello questo tuo post. E’ un periodo che sto cercando di eliminare la negatività dalla mia vita e dar spazio invece a tutte le idee e aspetti positivi che ho nel quotidiano. Il tuo esercizio proverò a metterlo in pratica fin da subito. Grazie (e complimenti per il tuo sito, molto utile)

    • Grazie per le tue belle parole, Stefania 🙂
      Imparare a eliminare ogni negatività non è sempre facile, ma una volta che cominci e ti alleni quotidianamente a vedere ‘il bello’ diventa sempre più semplice e naturale ❤

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *