C’è crisi è crisi

Quando immagino la crisi visualizzo una specie di groviglio, un insieme di fili annodati tra loro di cui non si riesce a percepire l’inizio e la fine. Ma è davvero così?

Certo, fino a che ci sei dentro ti senti imbottigliata e senza via di scampo ma, se ci pensi bene il periodo di crisi può rappresentare una grandissima opportunità.

Se è vero che nulla si crea e nulla su distrugge, è anche vero che dal periodo di crisi si esce sempre più forti e con le idee molto più chiare. Si, lo so che a parole siam bravi tutti ma a volte basta davvero poco per vedere le cose con una maggiore chiarezza.

Quindi ora fai un bel respiro, magari anche due e iniziamo.

Cosa ci aiuta ad affrontare una crisi e trasformarla in un’opportunità?

Semplice, si fa per dire, devi esercitarti a superare i momenti no, tramutandoli in valide opportunità di crescita. Vediamo come:

  1. Fai chiarezza: devi avere ben chiaro in testa il punto della situazione, dove ti trovi e cosa sta succedendo.
  2. Abbi fiducia, devi averla in te stessa nella tua vita e al contesto in cui ti trovi. Se uno solo di questi elementi non gode della tua fiducia farai fatica a cogliere le opportunità derivanti dalla crisi, devi imparare a distinguere fra cuore e cervello, cerca di capire quale dei due ti sta guidando.
  3. Sii coraggiosa, devi sentirti un squalo, anche se realtà sei un pesce rosso. Gli inglesi dicono fake it until you make it, ovvero travestiti fai le cose anche se non ti senti nelle condizioni perfette per farlo l’errore ti rende umano e ti permette di apprendere, ricordati che senza errori non andresti avanti: non esiste apprendimento senza fallimento.
  4. Muoviti! Devi essere flessibile, dinamica e devi essere in grado di adattarti alla situazione in cui ti trovi, solo così sarai in grado di affrontarla e gestirla.

Ma come si fa gestire il cambiamento?

Come ti ho già detto, troppo spesso noi siamo le nostre peggiori nemiche, mettiamo in atto tutta una serie di comportamenti che ci rendono davvero difficile affrontare i cambiamenti che presto o tardi la vita ci riserva. Tendiamo a circondarci di persone che appoggiano la nostra negatività e ci stimolano a creare pensieri depotenzianti, come non fossimo già abbastanza brave da sole a dirci che non siamo abbastanza brave a fare qualcosa. Spesso sono le nostre stessa paure a bloccarci, il fallimento o (peggio ancora) il successo sono due ostacoli davvero insormontabili, almeno fino a che non ci mettiamo in cammino per superarli.

Cosa devi fare?

Metti in moto la tua autostima! Lavora prima di tutto sulla tua motivazione, cerca di capire quanto davvero ci tieni, compra un bel quaderno (ricordati che #èperlavoro), programma e pianifica il più possibile. La chiarezza mentale è la tua migliore amica, più sarai lucida e avrai le idee chiare prima abbatterai tutte le barriere che stai costruendo.

Prenditi del tempo per essere centrata e presente a te stessa. Devi riuscire a identificare i tuoi punti di forza, ma attenzione a non confonderli con le competenze. Ricordati che i punti di forza sono quegli elementi che ti fanno sentire davvero realizzata, quello che ti fa stare davvero bene.

Devi (ri)innamorarti follemente di te stessa e delle tue capacità, lascia scorrere via i problemi e risolvili in modo costruttivo: tutto è al servizio di te stessa. Tu sei la chiave di tutto, le cose non accadono per caso o, peggio, per fortuna. Te lo dico col cuore in mano: la fortuna non esiste. Se una cosa ti è andata bene è perché hai lavorato per farla andare bene e perché non ti sei fermata a pensare a ciò che poteva andare male ma hai lavorato per creare qualcosa di buono.

Cerca di vedere il mondo anche da diversi punti di vista. Cambiare la tua prospettiva può aiutarti a trovare nuove soluzioni inaspettate. Ovviamente, nemmeno dovrei dirtelo, sii sempre positiva perché ricordati che con i non posso e non sono capace non si va da nessuna parte. Dai un calcio alla negatività e lanciati in una nuova appassionante avventura, non avere paura, tu puoi tutto, solo che ancora non lo sai.

Lavora sull’allineamento. Puoi farlo con lo yoga, la meditazione, la cucina, uno sport, insomma con qualsiasi cosa ti faccia sentire bene e ti riporti in contatto con il tuo io più profondo. è davvero importante ricordare che tu sei il fulcro della tua vita, quindi niente scuse, al bando la pigrizia, bastano anche solo cinque minuti. L’importante è essere presenti nel qui e ora, concentrata solo su te stessa, senza nessuna distrazione esterna, ma profondamente radicata su ciò che sei e su cosa stai facendo.

Detto questo, prima di salutarti, ti lascio con un piccolo esercizio:

  • Pensa alla tua situazione attuale e a quali opportunità stai cogliendo fra quelle che la vita ti sta offrendo ora, non che ti offrirà in futuro o ti ha offerto in passato, ma proprio in questo momento.
  • Identifica ora quali sono le opportunità che ti stai lasciando sfuggire e per quale motivo non le stai prendendo al volo
  • Infine cerca di identificare il modo per creare delle nuove opportunità oggi, anche qui non pensare al futuro al passato, concentrati semplicemente al presente.

Sono sicura che lavorando su queste tre semplici affermazioni riuscirai sicuramente a chiarirti un pochino le idee e a concentrarti su ciò che sei adesso. Domani, in fondo, è un altro giorno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *