Parole e PAROLE

All’inizio di questo 2017 ti avevo raccontato della parola dell’anno, ti avevo suggerito alcuni strumenti per trovarla e come utilizzarla. Come è andata?

Per me, nel bene e nel male, la mia parola è stata illuminante. Nel vero senso del termine dato che la parola in questione era LIGHT inteso sia in termini di luce sia di leggerezza. Nel lavoro ho alleggerito molto il carico, cercando nuovi spunti e nuove strade. Ho lavorato sul rebranding ho chiuso alcuni capitoli per dedicarmi ad altri a me molto più affini  e quindi leggeri per lo spirito e illuminanti per la mente.

E’ uscito Illumina a cui ho lavorato per mesi e che è stato davvero illuminante per me. Mi ha aiutato a capire molte cose, a valutarne altre e a decidere cosa fare. Tanto che pochi giorni fa è uscito anche Smart & Wowil workbook sul planning 2018 che hanno acquistato e stano utilizzando in molte (spero anche tu).

Il restauro delle idee che è il servizio a cui più tengo tra quelli offerti mi sta dando tante soddisfazioni. Sento clienti felici di essersi messe in gioco anche grazie al mio aiuto e questo per me è, ovviamente, il successo più grande. Ma, perché c’è un ma, alleggerire il carico mi ha portato a dover rinunciare a un corso a cui tenevo ma che non potevo permettermi e a rivedere alcune attività. Ma se ci pensi bene la rinuncia fa parte della leggerezza. Inoltre mi sono ingegnata per trovare nuovi spunti e risorse quindi ritorna in gioco l’illuminazione. Infine, per  chiudere l’anno in bellezza, ieri avevo un appuntamento per capire come gestire fiscalmente il mio 2018 e ho avuto buonissime notizie così la leggerezza mi ha fatto un suo ultimo regalo alleggerendo leggermente il mio carico fiscale. Mica male no??!

Sul fronte vita privata, in questo periodo (come ben saprai se mi segui sui social) sto affrontando un trasloco. La leggerezza di sbarazzarsi delle cose che non servono più o non mi rappresentano più mischiati alla pesantezza, fisica e mentale, dei cartoni, in questo momento non vedo la luce in fondo al tunnel ma so che presto ne verrò accecata e non vedo davvero l’ora. Nel corso dell’anno devo dire che LIGHT si è manifestata in moltissimi modi diversi. Dalla scoperta del Miracle Morning che mi permette di iniziare le giornate in modo più leggero e sereno, all’incontro fortunato con una serie di persone che sono state per me molto più che illuminanti.

E per il 2018? L’evoluzione naturale di LIGHT per me è SPARKLING perché ho davvero bisogno di un anno frizzante e brillante e vi assicuro che ci sono tutti i presupporti perché lo possa essere.

Ma, per sicurezza, il 13 gennaio parteciperò a un incontro live (merenda a volontà) organizzato da Ilaria Ruggeri per identificare senza ombra di dubbio la parola dell’anno!

E tu? Hai già trovato la tua parola? Sei pronta a farti accompagnare, nel bene e nel male per i 365 giorni che stanno per arrivare?

 

One thought on “Parole e PAROLE

  • Ti auguro un anno frizzantissimo e luminoso
    Io quest’anno volevo equilibrio come armonia. E forse c’è stato, ma ho anche utilizzato un residuo della parola dell’anno precedente: intraprendenza. E posso dire che di questo anno sono soddisfatta, per aver realizzato i miei obiettivi.
    Quindi, per il prossimo che sarà un anno in cui mi dirò molti sì, porto come me intraprendenza, equilibrio e anche anche la nuova parola che deve ancora manifestarsi pienamente.
    Lo so che è assurdo, ma ciò che di buono è stato resta con me e mi suporta.
    Ti abbraccio
    Francesca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *