Attenzione ai dettagli, in ogni senso

Come ti dicevo settimana scorsa, in questi giorni è partito il corso di Michilab dove io, in qualità di ospite, parlerò di Personal Branding. Un argomento troppo spesso sottovalutato o peggio affrontato in modo standardizzato che invece richiede, a mio parere, percorsi individuali strutturati su misura per ogni professionista.

A parte essere un tema a me davvero molto  caro è la parte del mio lavoro a cui dedico più spazio e tempo. Credo che ogni lavoro che sia personale o con il supporto di un professionista dovrebbe prevedere un momento di pura riflessione sul proprio lavoro in modo più ampio e complesso. Ti faccio un esempio, durante una sessione di coaching mi hanno fatto ragionare sul fatto che mentre io insisto a propormi come supporto nelle semplici attività di comunicazione in realtà quello che faccio davvero è un vero e proprio allenamento imprenditoriale al professionista.

Quando mi è stato fatto notare mi sembrava troppo, come se mi dicessi “ma davvero so fare questa cosa? Io???” Eppure dopo un primo momento di sorpresa, scomponendo la mia attività la cosa era li, chiara, sotto i miei occhi, ma dovevo fare un passo indietro per rendermene conto. Ero così concentrata su un singolo aspetto del mio lavoro che non mi rendevo quasi conto di tutto il resto, perdendomi parte della meraviglia.

L’insieme è diverso dai dettagli

Parafrasando uno dei concetti che mi sono sempre piaciuti della psicologia della Gestalt, a volte concentrarsi sui dettagli ci impedisce di vedere il quadro generale delle cose che è molto più ampio e complesso di quello che crediamo. Quindi se nel nostro lavoro con il cliente l’attenzione al dettaglio ci porta ad avere cura e a farlo sentire speciale, nei nostri confronti potrebbe farci perdere il filo dimenticando che l’insieme è molto di più dell’unione dei suoi componenti, è qualcosa di unico e speciale, esattamente come siamo noi.

Questo vale anche nel personal branding in cui la cosa che deve spiccare non è un particolare del tuo carattere, non una caratteristica che vuoi mettere in luce o, peggio ancora qualcosa che vorresti perché lo hanno i tuoi competitor italiani o stranieri. Quello che deve trasparire è tutto il tuo essere nel bene e nel male. Certo devi trovare il modo giusto, a volte ci si riesce da soli, a volte serve un supporto, non lasciarti spaventare ma fatti guidare alla scoperta di chi sei davvero per farti conoscere e amare ancora di più dai tuoi clienti, l’onestà vince sempre, ricordalo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *